L'albero storto

di Beppe Casales

con Beppe Casales e il Coro Valcavasia

 

regia di Mirko Artuso

 

musiche e chitarra Isaac de Martin

collaborazione alla drammaturgia di Irene Lamponi

foto e video di Valeria e Tiziana Tomasulo

locandina di Klaudia Kost

il Coro Valcavasia canta brani di Alessandro Grego

lo spettacolo è prodotto in collaborazione con il Coro Valcavasia

 

Lo spettacolo ha ricevuto il patrocinio del Comitato Regionale Veneto

per le celebrazioni del Centenario della Grande Guerra.

 

 

LO SPETTACOLO

“L'albero storto” è il nome di una trincea, ma è anche un'immagine che rimanda agli uomini in guerra: un essere vivente che cresce e vive, nonostante tutto. La storia segue le vicende di un ufficiale, il “Capitan”, e due soldati, Tonon e Romeo, impegnati a prendere la trincea dell'albero storto. Assieme a loro molti altri soldati che con il loro canto scandiscono la storia della Grande Guerra sul fronte italiano. “L'albero storto” racconta le vigliaccherie e le fragilità della trincea, un luogo di ricordo, di canti, di attesa, di spasmo, di battaglia.

“Gli dirò che fra gli morti, cioè i nostri fratelli, passeggiamo come passeggiare sopra gli sassi di un fiume, questa è la civiltà che a la nostra Italia”

(da una lettera dal fronte).